Il Solitario: un gioco, mille variazioni

Nei giochi il termine Solitario viene spesso usato per riferirsi a una serie di giochi di carte realizzati individualmente. Il termine Solitario può anche indicare una variazione di giochi da tavolo, giochi computerizzati, e giochi di concentrazione. La maggior parte dei giochi ‘Solitario’ si è evoluta con proprie personalizzazioni.

Uno dei giochi di Solitario più famosi è Klondike (noto anche con il nome di Patience). Klondike si gioca con un mazzo di 52 carte anglo-francesi. Esistono molte varianti soprattutto per le carte che vanno al pozzo ed il numero delle smazzate. Il Klondike classico prevede che non ci siano redistribuzioni e solo una carta per volta può andare al pozzo. Prima di iniziare, createuno spazio per contenere sette file di carte; mettete una carta nella prima fila, due nella seconda fila, tre sulla terza e così via, tutte coperte. Ora girate la prima carta di ogni mazzetto. Lo scopo del gioco è di trasferire tutte le carte sulle basi in senso ascendente per seme. Sul tableau si costruisce in senso discendente per colori alterni. Potete spostare una fila intera di carte. Potete riempire gli spazi vuoti che si creano in ogni colonna solo dal K o da una serie di carte che inizi con il K.

Spider è un solitario che viene giocato con 2 mazzi da 52 carte. Lo scopo del gioco è quello di formare scale complete dello stesso seme (dal Re all’Asso).  Qunado si riesce in questo le carte possono essere tolte dal gioco. Per vincere occorre eliminare tutte le carte dal gioco. Potete spostare sia le carte singole che i gruppi di carte dalla cima di una colonna ad una delle altre colonne, ma solo se il gruppo è formato da una scala di carte dello stesso seme. Potete attaccare la carta scelta o la scala ad una carta anche di seme differente ma obbligatoriamente del valore consecutivo nella scala (es. potete attaccare una coppia 5-4 di picche con un 6 di qualsiasi seme) oppure ad una colonna vuota. Se non potete fare nessuno spostamento oppure quando lo desiderate, potete aggiungere una carta ad ogni colonna prendendola dai cinque mazzi che avevate messi da parte precedentemente (questa mossa viene chiamata spider).

Mahjong Solitaire è una versione unica di solitario che si gioca con l’uso di piastrelle. A questa categoria di giochi appartengono anche Tripeaks e Pyramid che hanno la caratteristica di avere le carte disposte in una forma piramidale. In entrambi i giochi, si vince quando si riesce a rimuovere tutte le piastrelle.

Il solitario Freecell viene giocato con un mazzo di 52 carte anglo-francesi. Anche qui, prima di iniziare, trovate uno spazio per contenere quattro carte della riserva. In questo gioco non viene usato ne il pozzo, ne il tallone. Iniziate il gioco distribuendo le 52 carte in otto colonne, mettete 7 carte in ognuna delle prime quattro colonne , poi mettete 6 carte in ognuna delle restanti quattro colonne, in modo che siano tutte visibili. Per vincere dovete trasferire tutte le carte sulle basi in senso ascendente per seme. Sul tableau dovete costruire in senso discendente per colori alterni. Potete spostare un’intera fila di carte. Potete riempire gli spazi vuoti che si creano in ogni colonna con carta qualsiasi oppure con un gruppo di carte posizionate in senso discendente per colori alterni. Per quanto riguarda la riserva, potete mettere solo una carta alla volta e non più di una. Le carte della riserva possono essere spostate al tableau o sulle basi secondo la regola esposta.

Peg Solitaire, noto anche come ‘Il solitario della Bastiglia’, è l’ennesima variazione. Si tratta di un gioco da tavola che si gioca da soli, solitamente su di un tavolo da gioco apposito con dei fori disposti a forma di croce o ottagono. All’inizio del gioco tutti i fori, eccetto quello centrale, sono occupati da pioli o biglie (chiamati genericamente pedine). Si vince quando si riesce ad eliminare tutte le pedine dal tavolo da gioco eccetto una, che dovrà trovarsi nel foro centrale. Come nel classico gioco della Dama, potete saltare una pedina (orizzontalmente o verticalmente, ma non in diagonale), che viene quindi “mangiata”. Spesso questo gioco viene chiamato erroneamente dama cinese, ma in realtà non esiste alcun legame con quest’ultimo né con la dama. Invece risulta simile a Halatafl (noto anche come “la volpe e le oche” o “la volpe e le galline”), in quanto il tavolo da gioco è molto simile, ma quest’ultimo vine giocato in due persone e con pedine di due colori diversi.

Il gioco del Solitario ha origini molto antiche ed è diffuso, nelle sue numerose variazioni, in tutto il mondo. Per questi motivi è possibile trovarlo anche su Internet dove numerosi siti permettono di giocare gratuitamente, inoltre questi giochi si trovano anche su molti software per PC e CD-Rom. La popolarità continua ad aumentare giorno dopo giorno, e nuove versioni vengono presentate in continuazione.