L’esperienza del cinema 3D a casa

cinema 3D a casaColoro che amano andare al cinema, ora lo ameranno ancora di più grazie alla moda dei film in 3D che permettono di vivere il fascino di tanti nuovi effetti fantastici. La tecnica dei film in 3D lavora in modo che ciascun occhio vede un’immagine diversa dall’altro, entrambi con una prospettiva leggermente diversa.
Questo è possibile perché i nostri occhi sono un po’ distanziati e quindi ognuno di loro può vedere le immagini da una prospettiva diversa. I film in 3D imitano questo effetto offrendo così l’illusione della profondità su uno schermo 2D. Ogni immagine o filmato 3D utilizza questo principio, ma ci sono diversi metodi per visualizzare un contenuto in 3D, con piccole differenze tra loro.

Vediamo i proncipali sistemi in uso.

Anaglyph Stereo
Gli occhiali anaglifici non sono altro che i famosi occhialini con una lente rossa e una blu. Sono facilmente reperibili e costano pochissimi Euro. La lente rossa ci fa vedere con un occhio solo la componente rossa di un’immagine, mentre la lente ciano (è questo il colore in realtà) ci fa vedere con l’altro occhio solo la componente ciano di un’immagine. Dal momento che il rosso non ha nessuna componente ciano, con la lente rossa non saremo in grado di vedere il colore ciano e viceversa. Questo ci permette di portare due immagini separate per ogni occhio, pur avendo queste due immagini sovrapposte sullo stesso foglio simulando la visione stereoscopica.

Active Shutter Glasses Stereoscopy
Gli occhiali attivi costruiti con lenti con shutter elettronici sono senza dubbio il sistema che maggiormente gratifica lo spettatore poiché offrono la visione migliore e più coinvolgente, purtroppo hanno un costo allineato alla sofisticata tecnologia. Sono compatibili con sistemi basati su PC, monitor, TV e proiettori 3D Ready in grado di funzionare a 120Hz.
Al cinema, il sistema più conosciuto è quello degli occhiali XpanD (modello X101), oggi disponibili anche per uso home, office e ingegnerizzazione (modello X102), basati su tecnologia DLP-Link 3D (compatibili con tutti i proiettori con tecnologia DLP-Link 3D Ready).

L’uso degli occhiali attivi presenta però qualche aspetto negativo. Uno svantaggio è il fatto che siamo costretti ad essere collegati ad una scatola con un cavo o, nel caso di utilizzo di occhiali che operano da remoto, è necessario acquistare le batterie. Quando hai una famiglia numerosa, si creano facilmente grovigli di cavi o spendere un bel po di soldi per comprare le batterie. Per fortuna i prezzi degli occhiali attivi e le TV che li usano hanno notevolmente ridotto i prezzi. Questi occhiali rappresentano una ottima scelta se se avete bisogno di solo uno o due paia di occhiali.

Polarized Light Stereoscopy
La ricerca tecnologica ha creato nuovi modi di visualizzare immagini 3D in casa. Polarized Light Stereoscopy è una tecnica usata largamente nei cinema, ora viene resa disponibile anche sul mercato casa attraverso l’uso di proiettori. è un modo molto efficiente di creare immagini 3D poichè entrambe le immagini possono essere visualizzate sullo schermo allo stesso tempo. Le speciali lenti polarizzate negli occhiali sono polarizzate per lasciare passare solo l’immagine corretta, mentre l’altra viene bloccata.

Il principale svantaggio di questo metodo è il costo, infatti, essendo una nuova tecnologia, i prezzi sono ancora piuttosto elevati. Le immagini vengono proiettate quindi dovrete acquistare anche uno schermo argentato per ottenere l’effetto migliore ed ottenere l’immagine nitida e chiara.

La tecnica polarizzata presenta diversi vantaggi che le permetterà di diventare il metodo dominante, e i prezzi finalmente inizieranno a scendere. Questo tipo di occhiali sono più facili da produrre e sono molti più economici e leggeri. Si può anche avere un pubblico più ampiamente distribuito nelle sale perchè l’effetto 3D è visibile da più angolazioni. Una coppia di occhiali normali scurisce l’immagine di circa il 20%. È possibile ottenere una immagine molto più brillante usando le lenti polarizzate in quanto bloccano solo circa il 10% della luce.

Gli occhiali passivi con lenti polarizzate lineari (45°/135°) sono compatibili con medesimi sistemi di visione/proiezione e in modo particolare con i sistemi cinema IMAX-3D.
Gli occhiali passivi con lenti polarizzate circolari sono compatibili con medesimi sistemi di visione/proiezione e in modo particolare con i sistemi cinema REAL-D.