Register, upload AVATAR, save SCORES, meet FRIENDS!
Registrati

Stop a stress e depressione con i videogiochi

Posted by admin On febbraio - 7 - 2013

Quasi tutti i genitori e molti organi di informazione di tutto il mondo, additano i videogiochi come responsabili di violenza verso i bambini, fonti di tempo perso, causa generatrice di problemi di vista e molte altre problematiche.
Probabilmente, alcune di queste affermazioni possono essere in parte vere, ma d’altra parte è innegabile la constatazione che dietro i videogiochi ci sono anche molte positività e vantaggi da trarre.

Prima di analizzare questa serie di benefici, vorrei porre l’attenzione sulla fascia di età in cui si gioca ai videogiochi e scoprire quali sono i problemi che le persone potrebbero incontrare nella loro vita e di come i videogiochi potrebbero aiutarli a risoverli. Se vi guardate in giro, tra i vostri amici o anche direttamente nella vostra famiglia, potete constatare che l’età in cui maggiormente si fa uso dei videogiochi comprende persone appartenenti alla fascia di età che va dai 9 fino ai 40 anni.

Come si può immaginare, considerando l’ampiezza di tale fascia, ogni gruppo presenta una serie di problematiche ben diverse l’una dall’altra, si va da comportamenti di tipo “capriccioso” dei più piccoli, ai gravi problemi legati alle dipendenze da droga, alcool, fumo, fino alla anoressia o devianza dei comportamenti sociali.

Ebbene, molti studi e test pratici eseguiti su gruppi di persone che presentavano questo tipo di problemi, hanno dimostrato che i videogiochi possono rappresentare un’alternativa semplice ed economica rispetto alle classiche cure a base di farmaci tradizionali. Riduzione dello stress, miglioramento dei comportamenti legati al controllo del proprio peso e della socialità individuale rappresentano solo alcuni degli aspetti sui quali i videogiochi potrebbe agire positivamente: questo è quanto emerso da ricerche svolte in varie università.

La “malattia del secolo”, così sono stati definiti gli stati di stress e depressione che affliggono milioni di persone nel mondo di oggi. Non esistono cure precise e in grado di debellare definitivamente queste situazioni e l’unico rimedio è rappresentato dai farmaci che nel 2012 hanno raggiunto vendite dell’ordine delle decine di miliardi di euro, e l’aspetto più preoccupante è rappresentato dal trend che è in costante e veloce incremento. Non vogliamo dire che i farmaci non siano una soluzione valida infatti è certo che alcuni casi sono curabili solo con il loro uso, ma siamo anche certi che molti casi potrebbero trovare una soluzione positiva o comunque un miglioramento attraverso l’uso dei videogiochi. Infatti, la parte del cervello che produce dopamina, che è la responsabile del cambiamento dell’umore che si verifica dopo l’ingestione di farmaci anti-depressivi, potrebbe essere influenzata esponendo il soggetto ai videogiochi producendo gli stessi effetti dei farmaci anti-depressivi e senza gli effetti collaterali di dipendenza di questi farmaci.

Quando la persona si immerge nel gioco, la sua mente viene distratta completamente dal dolore. L’esposizione ripetuta può essere un valido aiuto al cervello per esercitarlo a sviluppare una tolleranza al dolore molto più facile, per questo alcuni ospedali hanno iniziato a proporre i videogiochi ai piccoli pazienti che hanno subito un incidente doloroso.
Le console di punta comeMicrosoft Xbox 360 e Nintendo Wii, negli ultimi anni hanno inaugurato una nuova modalità di gioco in cui il giocatore abbandona la storica posizione che lo ha visto seduto o sdraiato su un divano! Ora, per giocare e vincere, è chiamato ad impegnarsi in movimenti di tutto il corpo e dovrà quindi correre, saltare, ballare, colpire.

I nuovi giochi attivi sono diventati molto popolari e in poco tempo le console hanno incrementato le vendite. I giochi sportivi sono attualmente un grande successo perchè sono stati capaci di unire due aspetti amati dai giocatori di tutto il mondo e cioè: il gioco classico unito all’attività motoria che prima potevano fare solo recandosi in qualche palestra o nei club sportivi, ora è tutto realizzabile comodamente in casa propria ed in più divertendosi!

L’altro aspetto che caratterizza molti individui della moderna società riguarda la difficoltà a socializzare e a farsi nuovi amici. La difficoltà di creare gruppi amichevoli ha trovato una soluzione grazie alla nascita dei social network dove molte persone si rifugiano cercando qui la soluzione al loro problema.
Un’altro aiuto può essere quello di giocare online. E’ disponibile una vasta serie di opzioni: potete scegliere di giocare subito con i vostri amici e con persone nuove. Non c’è bisogno di essere belli o affascinanti, quello che occorre è solo conoscere le regole del gioco e il resto seguirà automaticamente.

E’ vero che potrete incontrare persone che abitano dall’altra parte del mondo ma è anche vero che potreste scoprire che il vostro amico o amica abita nel vostro stesso stabile! Il concetto che sta alla base di queste pratiche di gioco non è essere in linea, ma prima di tutto poter scambiare una parola l’un l’altro, scoprire di avere qualcosa in comune come i videogiochi ed in particolare il titolo con cui state giocando, tutto questo creerà una base psu cui sviluppare la vostra nuova amicizia.

Guardandoci intorno ed in rete, possiamo verificare che la gente inizia a capire l’importanza dei videogiochi nell’educazione del fanciullo e, più in generale, nella socializzazione umana. Si tratta di una esperienza che, se controllata, potrebbe migliorare la nostra vita significativamente.

Il Sito dei Giochi è un sito realizzato da Genny50 ©2013-2014
genny50