I giochi online sul posto di lavoro, positivo o negativo?

Internet è come un grandissimo serbatoio da cui attingere materiale di tutti i tipi, chiunque può soddisfare facilmente le proprie esigenze ed interessi ma il mondo dei giochi online è uno dei più addicting. Se è vero, come è vero che molti di questi giochi sono semplici ed ideali quindi da giocare durante una pausa di lavoro, è anche vero che molti titoli possono richiedere accessi frequenti, in particolare quelli presenti in alcune categorie come la gestione aziendale, la strategia e gli RPG. Per continuare a svagarsi con un gioco del genere, i partecipanti devono effettuare il login quotidianamente o più volte al giorno, ad orari specifici, e questo li obbliga ad interrompere il proprio lavoro inducendoli così a perdere tempo con il gioco online, invece di spenderlo per lavorare.

>Il fenomeno è presente in tutto il mondo ed in tutti i luoghi di lavoro dove è presente un pc e la linea internet. Per limitare l’accesso dei propri dipendenti ai siti web che rappresentano una fonte di distrazione dal lavoro, molte aziende stanno utilizzando soluzioni tecnologiche di filtraggio grazie alle quali riescono a bloccare i dipendenti che tentano di navigare su qualsiasi sito web considerato potenzialmente dannoso e in grado di diminuire la produttività del loro personale e non necessario per svolgere il proprio lavoro. Come risultato di questi interventi, le aziende tendono a limitare l’accesso ai social network, siti di notizie, giochi online in flash, siti di streaming video e altri contenuti online considerati essere fonte di distrazione.

Spesso colti dalla noia, dalla dipendenza ed anche da altri motivi, i lavoratori si sforzano di trovare altri modi per accedere ai loro siti web preferiti tra cui quelli di giochi online. Tra i metodi più utilizzati troviamo i proxy web. Utilizzando un proxy web, i dipendenti sono in grado di bypassare le restrizioni imposte sul lavoro e riescono a visitare i siti altrimenti non disponibili. Le persone che sono gravemente dipendenti dalle loro abitudini di Internet, come il social networking e i giochi possono spesso avere problemi a mantenere un comportamento corretto sul posto di lavoro e gestire in modo sano le relazioni. Ci sono anche i casi più lievi che, tra gli altri effetti, possono manifestarsi con una diminuizione delle proprie prestazioni lavorative.

Per cercare di controllare il fenomeno dello spreco di tempo su internet da parte del loro personale, alcune aziende preferiscono monitorare il traffico online dei loro dipendenti per verificare se stanno utilizzando Internet per scopi produttivi o meno. Questo metodo è meno aggressivo del primo ed offre un certo grado di flessibilità per i lavoratori dipendenti, consentendo loro di utilizzare moderatamente Internet per il tempo libero. In questo caso, si possono occasionalmente visitare i siti web preferiti, i social network e persino giocare online, ma, naturalmente, solo per brevi periodi di tempo, durante le pause caffè o pranzo.

D’altra parte, quando eseguite con moderazione, queste attività hanno dimostrato di poter produrre anche benefici. A volte la gente ha solo bisogno di una breve pausa dai propri impegni, per ripulire la loro mente e tornare al loro compito in modo più fresco e rilassato. Ecco perché limitare drasticamente l’accesso a tutte le attività online anche nel tempo libero negli uffici, scuole e istituzioni può avere effetti negativi. La gente sentirà la propria libertà fortemente limitata e penserà che il datore di lavoro non si fida di loro.

Come dicevamo all’inizio, Internet ha molto da offrire e non tutto è dannoso. In questo caso, come in molti altri, la moderazione è la chiave del successo. Ogni tanto tutti hanno bisogno di prendersi una pausa dalle loro faccende e cosa si sceglie di fare in quel tempo libero è molto importante. Non c’è niente di male se lo si utilizza per visitare i blog preferiti o i social network e persino giocare online. Basta fare in modo che non si trasformi in una ossessione. Tale comportamento può avere un impatto sulla vostra carriera e sulla vita sociale.