Nel 2012 i giochi online faranno guadagnare 20 milioni di dollari

Secondo uno studio condotto da ABI Research, l’industria del gioco d’azzardo online genererà 20 miliardi di dollari nel 2012, trainata soprattutto dal mercato cinese, ci  sarà una crescita sia in Nord America che in Europa.ABI afferma che in Cina, ci sono meno proprietari di personal computer, con un risultato inferiore di sottoscrizioni compensato dall’uso di carte prepagate. Secondo l’analista Michael Inouye, il gioco Warcraft procura notevoli guadagni per Activision in Europa e Nord America da abbonamenti, ma in Cina, tali introiti sono più bassi e provengono, soprattutto, da carte prepagate.

Le varietà emergenti dei nuovi tipi di dispositivi per consentire la connessione permetteranno di giocare su più piattaforme, che sono già in fase di sviluppo a livello locale, ma che, in futuro, potranno essere ampliate per dare un contributo al MMO e multiplayer. ABI afferma che l’industria del mobile gaming ha ancora sfide da affrontare. Il mercato è frammentato, con poche piattaforme nelle mani di grandi società, ciò rende difficile per gli sviluppatori creare prodotti per piccole piattaforme piuttosto che per quelle di grandi dimensioni. La crescita del settore richiede server più grandi e potenti così come i data center.

Tuttavia, il mercato che ha registrato un boom è stato quello relativo al gioco nella rete sociale, il 66%  nel caso dei giochi multiplayer dove questo aumento ha raggiunto il 27%. Francia e Germania sono i due paesi europei con una crescita maggiore, il 13% e 33% rispettivamente. Per Peter Warman, direttore generale della Newzoo BV, il mobile, i giochi sociali, ed i giochi multiplayer sono diventati un’attività di massa, con grandi benefici. I giocatori ora dividono il loro bilancio tra le varie piattaforme.

La relazione suggerisce che gli utenti invece di spendere soldi sulle console stanno diventando sempre più sociali e che ci sono una varietà di giochi gratuiti sui social network, anche se ce ne sono altri a pagamento che hanno cominciato a diventare una fonte redditizia con forti vantaggi per le aziende in via di sviluppo. Inoltre, l’industria dei videogiochi è diventato un nuovo mezzo di pubblicità per i grandi marchi e come conseguenza del tempo di contatto elevato tra la marca e il videogioco da parte dei consumatori,  nel pieno coinvolgimento interattivo con la pubblicità e la strutturazione della comunicazione a vari livelli di profondità, sono tra i fattori che hanno portato i pubblicitari a considerare l’industria del video gioco come una grande opportunità di pubblicità.