NBA Live 14, torna il basket virtuale

NBA Live 14Il grande basket è pronto a tornare sui gamepad dei giocatori con NBA Live 14. Dopo una pausa abbastanza lunga con cui Electronic Arts ha voluto ridefinire la giocabilità della nota simulazione di basket americano.

Quattro anni dopo dall’ultimo episodio, infatti, grazie all’introduzione del nuovo motore grafico Ignite Engine questo sport si presenta più vivo e carico di aspettative che mai, considerando che la pallacanestro, così come il football americano con la serie Madden, ha rappresentato sempre il fiore all’occhiello di Electronic Arts.

Sfruttando dunque le console next gen quali Playstation 4 e Xbox One, le idee dei creativi sono riuscite ad applicarsi in maniera pressoché impeccabile.

NBA Live 14, le novità

Il sistema di collisione tra i giocatori è stato ricalcolato e riveduto, offrendo degli sguardi molto convincenti sugli elementi grafici di sfondo oppure riguardanti le animazioni degli sportivi sul campo.

Avendo aggiunto un controllo supplementare chiamato Bounce Tek alle opzioni possibili in campo, le animazioni di gara vanno di pari passo alla possibilità di cambiare ritmo del palleggio, percorrendo il campo da gioco in completa libertà sia in fase offensiva che difensiva.

In NBA Live 14 rimane comunque molto complesso cercare di costruire azioni di squadra degne di tale nome, dal momento che tutti gli schemi di gioco adottati rimangono abbastanza approssimativi una volta eseguiti.

L’intelligenza artificiale inserita di tanto in tanto ha qualche offuscamento in termini di varietà, nel senso in cui difficilmente vedremo proposte manovre di una certa difficoltà, dunque lasciando al giocatore la possibilità di stabilire il ritmo in partita.

Vero e proprio cavallo di battaglia di Electronic Arts, invece, è rappresentato come sempre dalle opzioni possibili di gioco.

Naturalmente quella in grado di suscitare più gusto è la modalità Carriera, che si sovrappone alla storia ufficiale degli sportivi riprodotti nel gioco.

Grazie a questa modalità potremo rivivere momenti importanti della loro carriera.

Una seconda modalità di interesse è Dinastia, tramite la quale potremo giocare le partite in veste di manager, basandoci principalmente su lunghi elenchi statistici.

In NBA Live 14 le partite saranno sempre molto aperte, e non sempre legate alle possibilità di ogni giocatore e della sua efficienza in campo. Per concludere, la modalità Ultimate Team tratterà dei punti salienti delle moderne partite NBA, tutte da giocare ed ammirare, in quanto rese alla perfezione dal motore grafico.

NBA Live 14 rappresenta dunque un buon titolo sfornato da EA, in grado di mantenere alta la fiamma della competizione con titoli analoghi, per varietà e sistemi di gioco proposti.