Anime: fumetti, serie tv e videogiochi di successo

Gli show televisivi con protagonisti le anime, hanno ottenuto un grande successo divenendo molto popolari in tutto il mondo con spettacoli come Pokemon e Yu-Gi-Oh!
Anche se in origine questo tipo di programmi erano stati pensati per un mercato di nicchia, in particolare in Giappone, la popolarità è stata raggiunta utilizzando vari supporti come ad esempio gli show televisivi, i cortometraggi web e persino i lungometraggi. Il successo si è diffuso a macchia d’olio in tutto il mondo, portando a riunire gli appassionati e le grandi case di produzione ingrandi convegni annuali organizzati in varie parti del mondo.

Il soggetto della maggior parte delle serie televisive anime si basa su vari manga, che sono i personaggi dei fumetti giapponesi. Constatata la popolarità raggiunta da alcune serie, sono in molti che tentano di guadagnare cavalcando l’onda di tali successi sfruttando la mania che circonda questo genere di spettacoli.

Crayon Shin-chan è una popolarissima serie televisiva anime che in origine era un fumetto manga. In questa serie vengono narrate le avventure quotidiane di un bambino giapponese e dei suoi amici intimi e della sua famiglia. Crayon Shin-chan si basa molto sull’utilizzo della comicità fisica, e sull’età di Crayon.
A causa della sua ingenuità e innocenza infantile, finisce per trovarsi sempre in situazioni divertenti, o a fare domande inappropriate nei momenti sbagliati. Per far ridere, lo spettacolo gioca molto sulla lenta comprensione del bambino e sull’uso insolito del linguaggio.

Chibi Maruko-chan è un anime basato su un manga molto popolare che ha iniziato a circolare durante i primi anni ’90. La trama racconta la vita di una giovane ragazza che abita nella periferia di una città giapponese raccontando ciò che le accade e le vicende che coinvolgono la sua famiglia e gli amici. L’anime la segue fino al suo ultimo anno di liceo. Chibi Maruko-chan è spesso paragonata alla popolare manga Sazae-san, anch’essa diventata una serie anime, a causa del soggetto simile.

Un’altra fortunata serie è Nintama Rantaro. La trama segue le avventure di un gruppo di bambini che frequentano una scuola per ninja, esaminando le relazioni con i loro insegnanti, così come i rapporti nella loro vita familiare.
I ragazzi si trovano costantemente in situazioni scomode e problematiche e lo spettacolo si focalizza su questi aspetti. Nintama Rantaro è andato in onda per 17 anni durante i quali sono stati trasmessi oltre 1.000 episodi.

L’ultima serie anime popolare che vi segnaliamo si chiama Case Closed che, come la maggior parte di questi soggetti, prima di essere adattato a serie televisiva, in origine era un manga comico. In esso si parla di un detective e, naturalmente, crimini e misteri. Tutta la storia inizia dopo un terribile incidente in cui era stato avvelenato, in qualche modo il corso del tempo viene invertito e il personaggio viene trasformato in un bambino.
A dimostrazione del successo ottenuto da questo particolare anime anche fuori del Giappone, esistono anche adattamenti e versioni in lingua inglese.