Axiom Verge – recensione

Prendendo evidente ispirazione dai classici arcade e fantascientifici del passato, tra cui Metroid e Contra, Axiom Verge è la perfetta rappresentazione di ciò che un game designer moderno è in grado di fare riprendendo alcuni dei concetti più apprezzati nel videogaming di sempre. Con meccaniche studiate a puntino ed un gameplay complesso, senza peccare eccessivamente in difficoltà, la nuova creatura di Thomas Happ dimostra in questo contesto delle capacità in grado di far impallidire i più noti titoli Nintendo.

Axiom Verge ci porta all’interno di una trama sci-fi secondo la quale, in seguito ad un esperimento finito decisamente male, ci risveglieremo udendo una voce che chiede aiuto. Munendoci delle prime armi, ci troveremo in un mondo costruito da piattaforme, trappole, tubi e migliaia di diramazioni, costantemente da controllare grazie alla mappa a blocchi presente sullo schermo di gioco. Al giocatore viene affidata una notevole componente di backtracking, ovvero sarà essenziale tornare sui propri passi, anche in livelli già affrontati, per sbloccare ulteriori passaggi o aree segrete, come nella miglior tradizione del retrogaming.

In Axiom Verge, infatti, sono sempre nascosti nuovi trucchi e segreti, essi possono consistere in nuovi tesori, boss o nemici da affrontare a piene mani, testando nel contempo nuovi pattern d’attacco contro umanoidi e creature aliene, senza mostrare disattenzione nell’indispensabile componente rompicapo e puzzle, che spesso ci metterà di fronte ad enigmi molto apprezzabili ed ingegnosi. Potremo inoltre fare assegnamento su un buon arsenale, tuttavia tra le qualità principali in Axiom Verge va annoverata la voglia di esplorare e di testare diverse soluzioni a enigmi mai uguali a se stessi, sfruttando anche strumenti quali i droni per infiltrarci lungo luoghi inaccessibili alla vista.

Il nuovo titolo dell’ex sviluppatore di Petroglyph, quindi, convince chiunque: dagli hardcore gamer appassionati di titoli modello Castlevania, alle nuove leve della fantascienza che troveranno in questo gioco tutto ciò di cui hanno bisogno per iniziare ad amare il genere.