Blood Knights: un RPG sul mondo dei vampiri

Blood KnightsBlood Knights è un titolo che dimostra di derivare completamente dall’apprezzamento di ampi numeri di fan verso il genere fantasy vampiresco, che ormai ha saputo diffondersi in serie tv, libri e naturalmente anche videogiochi.

Avremo a disposizione le gesta di un noto cacciatore di vampiri e, come ci si può aspettare, di una nemica vampira, dunque una coppia a dir poco contrapposta, in questa buona simulazione dalla trama interessante.
Blood Knights non è un gioco che offre molte difficoltà, tuttavia anche a livello di sfida normale sa farsi molto apprezzare.

La trama ci verrà invischiati in una guerra fatale vampiri – crociati, durante la quale un capitano di nome Jeremy verrà trasformato, dopo un’infezione, in un esemplare delle creature succhiasangue.

Blood Knights, riusciranno i nostri eroi a non trasformarsi in vampiri?

I suoi compagni cercano dunque il distacco da un potenziale nemico, e lo fanno nel modo più crudele: dopo averlo bardato e legato, Jeremy viene gettato in un burrone assieme alla vampira Alysa, che durante lo svolgersi della trama scopriremo essere molto legata al crociato.

Un lato potente di Blood Knights è dato dalla possibilità di alternare i personaggi, ed assumerne il controllo, tramite una semplice pressione di pulsante: mentre Jeremy e Alysa si danno il cambio in questa avventura, scopriremo che dovremo recuperare un artefatto magico finito potenzialmente nelle mani di un nemico.

Molta la suspense, quindi, aumentata dal fatto che per sferrare buoni attacchi dovremo osservare delle tempistiche di gioco molto calibrate. Potremo affrontare con i protagonisti ogni sfida che ci proporrà il gioco, sia nel corpo a corpo che nei lanci di armi a lontananza.

Il comparto grafico riesce a rendere perfettamente il sistema di collisioni, utilizzando anche la tecnica del bullet time, che permette di assaporare le proprie vittorie come si deve.

Blood Knights contiene circa dodici trofei, e tutti sono ottenibili dando la caccia e sterminando un numero variabile di nemici, oppure raccogliendo la valuta di gioco (monete insanguinate nascoste nei livelli) durante il campaign mode.

Per raccoglierli a dovere, potremo cambiare carattere a vari livelli, anche parzialmente, scegliendo una natura più umana oppure vampiresca, che ci aiuterà ad affrontare situazioni di svariato genere e in cui dovremo dimostrarci parecchio coraggiosi.

Possiamo sicuramente concludere che Blood Knights è un buon titolo, privo di aspetti particolarmente complessi o poco lineari, per tutti gli appassionati delle atmosfere “dannate” legate al mito dei vampiri.