Clicker Heroes – recensione

L’avvento di videogame su smartphone e tablet è riuscito ad ispirare anche una piattaforma di gaming quale Steam a rilasciare prodotti in grado di sfruttare le stesse dinamiche del gioco mobile, adattarlo ad una piattaforma Windows e permettere a tutti i giocatori di sperimentare le stesse sensazioni. Clicker Heroes fa indubbiamente parte di questa nuova serie di giochi, essendo un free to play capace di scalare le classifiche di “fan favourites”, ovvero di videogame preferiti dagli utenti della piattaforma Steam.

Tra le dinamiche di gameplay inusuali di Clicker Heroes troviamo la presenza di due riquadri, dedicati a mostri ed eroi. In qualità di giocatori, dovremo assoldare eroi tra cui Cid, chiamato “il cliccatore”, così soprannominato perché in grado di compiere veri e propri danni ogni volta che clicckerà con il proprio mouse su un mostro nemico. A lui si aggiungeranno anche altri eroi dalle diverse peculiarità, in grado di infliggere DPS (danni per secondo) in quantità notevole, spesso sferrando dei veri e propri attacchi di squadra.

Tutti gli eroi hanno mosse speciali ed abilità in grado di portarli a livelli di sfida e competitività maggiori: è infatti indispensabile sfidare e vincere i nostri avversari per ottenere denaro con cui potenziare le nostre abilità, aumentando al contempo il livello di sfida, che crescerà esponenzialmente fino a proporci un livello di sfida mai sazio. La competizione diventa ancora più serrata scoprendo che i boss finali vanno uccisi entro un determinato lasso di tempo, pur essendo dotati di un quantitativo di energia a dir poco stupefacente.

In Clicker Heroes, perciò, è importante crescere: che avvenga per via di battaglie e di esperienza, oppure per via del denaro sborsato, i diversi percorsi di potenziamento da noi seguiti dovranno portare alla creazione dell’eroe “cliccatore” perfetto, fino alla sconfitta definitiva delle orde di nemici che insedieranno il nostro predominio nel gioco, acquisendo con pazienza e perseveranza abilità distruttive.