Giochi per l’iPhone: un mercato in espansione

L’industria dei videogiochi è presente sul mercato da oltre 30 anni. Però mai c’è stata una crescita e innovazione così forte come in questi ultimi anni. Nuove nicchie di mercato si sono aperte permettendo così a nuovi clienti di poter beneficiare di videogiochi. Inoltre, i tipi di giochi in vendita sono cambiati fortemente ed anche la modalità di distribuzione è cambiata radicalmente. Gran parte di questo cambiamento ha a che fare con un dispositivo, che chiamiamo iPhone.

L’iPhone è stato messo in vendita nel 2007, riscuotendo subito un grande successo. All’inizio non furono creati App Stores e nessun gioco venne rilasciato. Ricordo molte persone, tuttavia l’iPhone non lanciare con la possibilità di installare software di terze parti. Apple aveva progettato questo nuovo dispostivo essenzialmente come un modo per navigare sul web.

Dopo oltre un anno, Apple ha lanciato l’iPhone App Store, un luogo dove chiunque poteva vendere il proprio software ai milioni di proprietari di iPhone in tutto il mondo. E’ stato introdotto con l’iPhone 3G e ha segnato un cambiamento importante della modalità con cui il software veniva trasmesso ai dispositivi mobili. Mai nessuna azienda prima aveva  cercato di centralizzare il processo distributivo, fornendo un one-stop-shop dove chiunque avrebbe potuto estendere le funzionalità del proprio telefono cellulare. Divenne subito chiaro che la distribuzione digitale di videogiochi sarebbe diventato un modo innovativo e potente, grazie alla possibilità di invio su un dispositivo dotato di una connessione permanente dei dati. Quale compagnia non sarebbe disponibile a vendere 24-7, in tutti i Paesi del mondo e senza costi di imballaggio e di spedizione?

Al momento del lancio, App Store disponeva di solo 500 applicazioni e nessuno aveva stimato il potenziale business ottenibile inserendo un po’ di giochi. Alla fine del 2008 i giochi rappresentavano il tipo di software più usato sui telefonini intelligenti che venivano impiegati come telefono, invio email e testo. I giochi per cellulare, improvvisamente diventarono più diffusi ed usati di qualsiasi applicazione aziendale!

La prima persona a guadagnarsi da vivere con App Store fu Steve Demeter. Inizialmente investì poco più di 5000 $ per il primo lotto del suo gioco Trism. Poco dopo che il suo gioco fu rilasciato, guadagnò rapidamente un quarto di milione di dollari di profitto in soli 2 mesi!

Ethan Nicholas, era nei guai perchè non riusciva a pagare le rate del mututo e della assicurazione medica. Decise di provare a ripetere il successo di Steve Demetra. Si impegnò al massimo per 6 settimane a sviluppare il suo gioco iShoot. Fu un successo eccezionale: furono vendute più di 2 milioni di copie di questo gioco a $ 2. 99 l’uno!

Più recentemente, questi tipi di storie di successo stanno continuando. Nel 2009 una società finlandese di giochi si trovò a corto di fondi e tentò un piano di impresa decisivo. Ad uno dei loro designer venne l’idea di creare alcuni personaggi basati su fantasiosi uccelli. Questo gioco fu sviluppato e divenne Anger Birds, fu un fenomeno di vendita  scaricato oltre 40 milioni di volte! Si è calcolato che Anger Birds viene giocato 200 milioni di minuti al giorno, in tutto il mondo!

La crescita del mobile gaming non non sembra destinata a rallentare. Google sarà una spina nel fianco di Apple con la loro piattaforma Android inoltre Microsoft è ormai entrato nel mercato con il loro telefono Windows 7. Una cosa è certa: è il momento ideale per diventare un giocatore mobile.

Se stai cercando giochi di qualità puoi trovarne molti qui 1 Million Free Games

Se stai cercando articoli in lingua inglese sui giochi e molti altri argomenti ti consigliamo News 4 People