Mortal Kombat per Playstation Vita: il ritorno delle sfide più cruente

Mortal Kombat per Playstation VitaTornato con un nuovo episodio per compiacere i fan storici, mai sazi di questo potente picchiaduro, il recente capitolo dedicato alla saga di Mortal Kombat già uscito su PS3 e Xbox 360 è diventato per così dire di dimensioni ridotte, arrivando sulla console portatile Playstation Vita, al fine di permettere agli appassionati di continuare a divertirsi in ogni luogo, fuori e dentro casa, senza dover necessariamente usare una console.

Con l’interesse del team NetherRealm Studios, Mortal Kombat è stato così convertito in una versione portatile e genuina, in grado di regalare molte ore di divertimento, sia che venga giocato in modalità singleplayer oppure multiplayer, che comunque costituirà vero fulcro del gioco.
Questa nuova versione portatile ha con sé tutto il gameplay della versione originale di gioco, ma come da tradizione introduce una serie di variegate novità estremamente interessanti.
Tra di esse troviamo la modalità denominata Torre delle Sfide Bonus, che mette il giocatore davanti ad una serie di complesse prove già come accadeva per le console casalinghe.

Le sfide pensate per questo tipo di torre sfruttano al massimo le caratteristiche di PS Vita, e ci troveremo davanti a un numero esorbitante di prove da scoprire e sperabilmente vincere. Grazie all’ausilio di touch screen e accelerometro, potremo affrontarne le 150 prove con un’agilità mai vista prima, con un sistema di controllo rivisitato.
I comandi base sono rimasti praticamente invariati, con croce direzionale ei tasti frontali per pugni e calci classici, aggiungendo sul fronte delle novità l’uso dei dorsali (per attivare le X-Ray, tecniche letali in grado di portare l’avversario sul punto di KO) al fine di mostrare anche le celebri fatality, marchio di infamia e lode di Mortal Kombat sin dagli albori del gioco.

La fluidità del gioco è rimasta elevatissima, e si attesta sui 60 fps per secondo. Il clima grafico si distingue inoltre per i fantastici fondali e ambientazioni, con modelli poligonali a creare le silhouette dei giocatori, risultando però più povere di dettagli rispetto agli sfondi. La grande quantità di contenuti, renderà i fan estremamente contenti di questa rivisitazione, farcita di numerosissimi extra che necessiteranno altrettante ore di gioco per essere completati.

Questa versione di Mortal Kombat per Vita si presenta dunque un titolo di inestimabile valore per gli estimatori del picchiaduro, fluida e agile.