Panoramica sul mondo dei videogames zombie: Prima Parte

Da qualche anno a questa parte, siamo di fronte ad una vera e propria “invasione” (per rimanere in tema) di giochi riguardanti un universo di videogiochi dominato dagli zombie. Il parco giochi inerente a queste tematiche, ritornate in auge, è veramente vasto e ricco di offerte su console dell’attuale generazione, e promette di esserlo anche su quelle della nuova, a prova del fatto che gli zombie ci terranno compagnia ancora per un bel po’ di tempo.

Intere saghe videoludiche e piccoli capolavori, che ci offrono tante ore di sano divertimento, sangue, esplosione di teste e una macabra soddisfazione nell’avere la meglio sui nostri amici non-morti.
Andiamo quindi a dare un’occhiata veloce ai titoli che più rappresentano tale genere (tralasciando classici come Resident Evil).

Partiamo dalla saga ormai divenuta storia su XBox, ovvero quella di Dead Rising, grande fatica Capcom, in cui vestiremo il protagonista di turno che dovrà farsi largo in scenari stracolmi di zombie, sfruttando qualsiasi arma a sua disposizione, anche le più stravaganti e bizzarre, avendo dalla sua anche la possibiità di combinare vari oggetti per ottenere armi sempre più folli e letali. I capitoli su XBox360 sono due, ed è il terzo sarà un titolo di lancio per la nuova XboxOne.

Un’altra saga, anche se più recente, è quella di Dead Island, un free-roaming ambientato su un’isola tropicale (tecnicamente perfetta e una gioia per gli occhi) invasa dagli zombie, da cui dovremo proteggere noi stessi e gli altri superstiti.
Sull’attuale generazione sono usciti due capitoli (Dead Island e Dead Island:Riptide), e sono previsti ulteriori capitoli anche su next-gen.

E, in ambito di zombie non potevano mancare i due titoli ispirati alla serie fumettistica The Walking Dead, un cult dei nostri tempi.
Il primo titolo a uscire in ordine cronologico è stato l’omonimo “The Walking Dead”, uscito prima in esclusiva digital delivery (ad episodi) e disponibile da poco in versione retail.
Ambientato nello stesso universo del fumetto di Robert Kirkman (con una grafica in cell-shading che rende molto in termini di atmosfera) e narra la storia di un gruppo di sopravvissuti che deve vedersela sia con i non morti che con i vivi, i quali sembrano rappresentare la minaccia più grande.

Vincitore di decine di premi videoludici, si dimostra un’avventura forte, matura e con una storyline unica e inimitabile, un must-have per tutti,non solo per gli amanti del genere.
L’altro capitolo, “The walking dead: Surivival Istinct”, invece, narra delle avventure di due dei personaggi della serie tv e a fumetti, ovvero i fratelli Dixon, prima di incontrare il gruppo del protagonista.
Il prodotto, anche se con una buona base di partenza, non si dimostra all’altezza delle aspettative, risultando piatto e tecnicamente discutibile, consigliato solo ai patiti dei survival game e ai fans della serie, anche se non un acquisto obbligato.