Skylanders Swap Force: una nuova generazione per i paladini di Activision

Videogioco Skylanders Swap ForceSkylanders Swap Force, titolo colossale lanciato tra non pochi problemi, inerenti lo sviluppo nel 2011, ed ormai tra i principali giochi che hanno contribuito a risollevare i risultati della nota software house Activision, è diventato compagno inseparabile di moltissimi giocatori. In questo titolo, come sempre, saranno presenti sessioni esplorative sicuramente gratificanti ed estese, combattimenti a livello discreto ed una lavorazione finale da parte di Vicarious Visions di pregevole fattura: queste sono le premesse per l’avanzata del nuovo episodio della serie.

La quantità esponenziale di bonus e tesori da raccogliere ed accumulare, potenziamenti da acquisire, grandiose quantità di missioni a cui accedere ed in generale un impianto di gioco in cui è possibile allenare a dovere la propria fantasia, anche questo nuovo titolo dedicato a Skylanders non stenta ad affascinare. Il comparto grafico è potente e porta su schermo questo terzo episodio con dettagli di impatto, con poligoni complessi ed articolati. Le prime anteprime del titolo mostrano missioni principali e secondarie per due livelli, Cascade Glade e Winter keep.

Il primo è una sorta di giungla ampia e sconfinata, rigogliosa e colma di piccoli villaggi organizzati in arcipelaghi, una vera meraviglia per i viaggiatori. In tale universo la conformazione dei percorsi è per così dire obbligata, da seguire senza possibilità di mutare facilmente direzione. Winter Keep si concentra maggiormente su un paesaggio agli antipodi della giungla, ovverosia ambienti caratterizzati dalla presenza di neve e freddo, per liberarsi del quale sarà opportuno ricercare elementi come pale per interagire con gli sfondi, creandosi dei rifugi affrontabili tramite lo Skylander della tipologia corretta.

In questo nuovo capitolo è stata introdotta la possibilità di saltare, che muta sensibilmente il gioco, fornendogli un dinamismo unico. Le sezioni dedicate a questa performance atletica sono comunque opzionali, non obbligatorie per completare il livello pienamente, ma comunque in grado di destare interesse, pur non essendo zone dedite alla complicazione dei percorsi. Nella versione per Nintendo 2DS, prodotta con l’aiuto congiunto di n-Space, Skylanders utilizza differentemente la figura del Portale.

Quando si utilizzerà un’action figure ritraente un personaggio, verrà registrata all’interno della Scheda e potremo richiamarlo quando desidereremo. Purtroppo la fluidità del titolo non viene conservata su console portatile, ma il 3DS può comunque fare bella mostra di sé venendo utilizzato come GamePad per la versione Wii U, completo di statistiche ed elenco missioni e obiettivi per il personaggio.

Skylanders Swap Force è comunque ampiamente consigliato nella sua forma per console, ed arriverà nei negozi per il 18 ottobre, nei formati PlayStation 3, Xbox 360, Wii U e 3DS.