Speedball 2 HD, alta definizione per un classico

Speedball 2 HDSpeedball è sempre stato un marchio di “infamia” per quanto riguarda i giochi che fondono le incursioni futuristiche ad elementi sportivi non molto ortodossi, abbastanza amorali e violenti.

Un titolo che comunque significa “classico” per tante generazioni di videogiocatori è approdato alle meraviglie dell’HD, l’alta definizione, rinvigorendosi nel gameplay e naturalmente nella grafica.

Gli equilibri di gara sono stati ridefiniti leggermente, ma l’azione rimarrà sempre quella manesca e brutale che gli appassionati dei 16 bit hanno saputo apprezzare anni addietro.

Questo titolo Amiga si incentra sull’omonimo sport, Speedball, che è praticato come diversivo abbastanza diffuso nel futuro, di violenza inedita (per fare un paragone, addirittura superiore al rugby).

All’interno di arene iper attrezzate, due squadre si sfidano cercando di assegnarsi più punti possibili, non disdegnando di percuotersi ed esercitare violenza per giungere all’obiettivo, segnalato da due porte contrapposte come avviene nel gioco dell’hockey.

Sono previsti dei bonus che ricordano i flipper elettronici, tra cui stelle posizionate sulle fasce laterali, completamente da illuminare, in grado di sbloccare punteggi bonus più elevati per il giocatore dotato di migliore mira.

Non mancano anche alcuni espedienti da cartellino rosso (ma nell’ottica del gioco sempre legittimi), tra cui ferire pesantemente l’avversario con l’ausilio della palla oppure delle mani nude.

Nel gioco sarà possibile affinare queste caratteristiche e migliorarle progressivamente, grazie alle sessioni di palestra che si affiancano alla normale modalità campionato.

Ciascun giocatore, infatti, sarà monitorabile nei progressi effettuati grazie alla presenza di alcune stelline in grado di classificarne le abilità da uno a cinque. La squadra progredirà contestualmente con il giocatore, perciò è sempre raccomandabile prestare attenzione ai singoli.

Purtroppo, alcune azioni, per via delle dinamiche di gioco, rimangono abbastanza imprecise, e perdono in fluidità e frame rate.

Costruire una strategia degna di tale nome diventa perciò pane per i denti dei giocatori più motivati, sia sul difensivo che sull’offensivo.

Il multiplayer, infine, sarà concentrato praticamente solo offline, dal momento che il supporto di rete è escluso.

I giocatori devono dunque prepararsi a sfidarsi in locale, e tutti davanti allo stesso terminale, limitando non poco il divertimento con altri appassionati del mondo intero.

Malgrado ciò, Speedball 2 è un buon remake, senza migliorie eccessive sul fronte della gestione delle squadre, né sulla trama, ma comunque apprezzabile dai fan delle gare cruente e velocissime.